Giordano Agrusta

Nasce nel 1984 a Grottaglie (TA), dove si diploma al Liceo Classico Aristosseno e vive fino all’età di 18 anni. Successivamente si trasferisce a Milano dove studia Filosofia all’Università Vita Salute San Raffaele, diretta da Massimo Cacciari. Si laurea in Filosofia della Scienza con Edoardo Boncinelli. Nello stesso periodo, a Milano, frequenta, all’età di 25 anni, il primo Laboratorio di Teatro, diretto da Raul Manso, e decide, dopo essersi laureato, di tentare la carriera teatrale. Prova ad entrare all’Accademia dei Filodrammatici e alla Scuola dello Stabile di Genova, non passa le selezioni e si trasferisce a Terni, dove frequenta, per tre anni, l’accademia Teatrale Mumos, diretta da Gastone Moschin, Emanuela Moschin e Marzia Ubaldi. Qui conosce Daniele Menghini, Ludovico Rohl e Cristina Daniele, con i quali fonda la Compagnia Malabranca. Il 30 Agosto 2014, con il primo spettacolo della Compagnia, Bignè, esordisce al Festival di Todi e partecipa alla stagione 2014/2015 del Teatro Stabile dell’Umbria. L’anno dopo, con il secondo lavoro della Compagnia, L’Amantide, vince il premio della critica al Festival di Gualtieri, Direction under 30 e va in scena al Teatro Ariosto di Reggio Emilia, all’interno del Festival Aperto. Parallelamente entra a far parte del Teatro Stabile dell’Umbria, dove lavora con Danilo Nigrelli, nello spettacolo A scatola chiusa, e con Michele Placido e Fabrizio Bentivoglio, rispettivamente Regista e Protagonista dello spettacolo L’ora di ricevimento (grazie al quale prende parte alla sua prima tournée vera e propria). Collabora come lettore, dall’Estate 2016, con Fabrizio De Rossi Re.

Altezza:     1.83
Capelli:      Castano scuri
Occhi:         Castani
Skills:          Canto, canoa, nuoto