Valentina Violo

Valentina Violo si diploma alla scuola del Piccolo Teatro di Milano, e partecipa a laboratori con Peter Brook, e Giovanni Veronesi per il cinema. Lavora in spettacoli con il gruppo mimico Quelli di Grock, e con lo stesso Piccolo Teatro, al cinema con Giulio Base (Il Pretore), in Tommaso di Kim Rossi Stuart, Tutto il denaro del mondo di Ridley Scott, e collabora con Franco Branciaroli con il quale recita in una serie di spettacoli, interpretando Il Teatrante di Bernhard, Servo di scena di Harwood, Enrico IV di Pirandello, Macbeth di Shakespeare (dove è Lady Macbeth), una Salomè di Wilde – Testori e I Miserabili di V. Hugo, nel ruolo di Eponine. La incontriamo a Thiene, nel Veneto, dov’è per presentare la 40.ma edizione della stagione teatrale, anno 2019, dove sarà in scena con Falstaff e il suo servo, ancora con Branciaroli e Massimo de Francovich per la regia di Antonio Calenda, aprendo di fatto la rassegna.

Altezza:     1.63
Capelli:      Castano rame
Occhi:         Verdi/Castani
Lingue:       Inglese (ottimo), francese (buono)
Skills:         Equitazione, acrobatica, nuoto, sci